Ore

61,000

Di formazione

Sabato - Domenica CHIUSO

Lun - Ven 9.00 - 18.00

CHIUSE ISCRIZIONI AL CORSO TECNICO COMUNIC. E INFORM. SPEC. IN NETNOGRAFIA E SENT. ANALYSIS

LE ISCRIZIONI PER QUESTO CORSO SONO CHIUSE, MA PUOI ANCORA  CANDIDARTI AD

ESPERTO IN COMUNICAZIONE E INFORMAZIONE AMBIENTALE.

GUARDA PROGRAMMA CLICCANDO QUI

  • Delibera approvazione Regionale

    Il percorso è stato Finanziato dalla Regione Lazione tramite determina di approvazione n.G11830
    del 30/08/2017.

    Avviso Pubblico pluriennale – Interventi di sostegno alla qualificazione e all’Occupabilità delle risorse umane – Asse I, Priorità 8.i, Obiettivo specifico 8.5, Asse II, Priorità di investimento 9.i) Obiettivo specifico 9.2

  • Le nuove frontiere della comunicazione integrata e dell'informazione

  • Destinatari ammissibili

    Inoccupati e disoccupati residenti o domiciliati nella Regione Lazio e iscritti al centro per l’impiego.

    I domiciliati devono auto-certificare la loro domiciliazione

  • Obiettivi e finalità

    PROFESSIONISTA DELLA COMUNICAZIONE INTEGRATA DEDITO A INFORMARE, DIFFONDERE, PROMUOVERE FATTI, EVENTI, SERVIZI, PRODOTTI, ATTRAVERSO TUTTI I CANALI DELLA COMUNICAZIONE TRADIZIONALE E DIGITALE. CON PARTICOLARE ATTENZIONE AGLI STRUMENTI DEL 3.0, AI SOCIAL E AL MONDO DELLA APP.

  • Stage

    Previsto per tutti i partecipanti uno stage presso aziende, organizzazioni e imprese dei settori connessi e coerenti con le materie del corso.

  • Durata complessiva corso

    660 ore

  • Durata ore aula

    420 ore

  • Durata ore stage

    240 ore

  • Modalità di erogazione

    4 giorni a settimana dalle 13 alle 19 ( salvo cambiamenti dovuti a  fattori tecnici/organizzativi). Il alcuni periodi i giorni settimanali potrebbero essere 5 .

    Prevista interruzione ferie natalizie dal 20 dicembre al 7 gennaio

  • Sede

    Roma, via Vincenzo Lamaro, 25 ( presso Istituto NOBILE AVIATION COLLEGE)

  • Attestato

    Diploma di Qualifica regionale attestante il titolo di: Tecnico della Comunicazione e dell’informazione specializzato in netnografia digitale e sentiment analysis

  • Indennità per il partecipante

    A seconda delle ore effettivamente frequentate dai 600 ai 1000 euro lordi.

    Ovviamente l’indennità viene riconosciuta solo a chi frequenta almeno l’80% del monte orario complessivo( inclusivo di aula e stage)  e solo a chi entra in aula come partecipante. Gli auditori non hanno diritto a indennità, a meno che non subentrino come partecipanti per ritiro di qualche partecipante e tramite slittamento graduatoria

  • Numero massimo di partecipanti

    15 

  • Numero massimo di auditori

    3

  • Per candidarsi le Iscrizioni sono aperte fino al

    26 Ottobre 2018

    Tuttavia potremmo raggiungere prima il numero massimo di candidati, quindi suggeriamo a tutti di non aspettare l’ultimo momento, perchè potrebbe essere ormai tardi per candidarsi.

  • Data prevista test di ammissione (prova scritta e orale)

    Seconda/Terza settimana di ottobre. Appena possibile indicheremo data esatta.

  • Data prevista inizio attività di orientamento (propedeutiche alle lezioni in aula):

    A partire dai primi giorni di novembre inizieranno le attività di orientamento al corso previste per i partecipanti selezionati.

  • Data prevista partenza corso

    Le lezioni inizieranno a partire dalla seconda metà di Novembre

  • Data prevista fine corso

    La parte didattica del percorso ( le lezioni in aula)  finirà verso fine marzo-inizio aprile

  • Periodo previsto per lo svolgimento stage:

    Lo stage verrà svolto in un periodo di tempo che  andrà tra aprile e giugno.

    Dipende dalle necessità delle aziende ospitanti.

  • Data prevista esame finale per rilascio diploma a qualifica

    L’esame  sarà previsto per fine Giugno ( o in caso di eventuali  criticità tecniche -organizzative -ad oggi non prevedibili e non auspicabili-  a Settembre)

Teorie e Tecniche della Comunicazione

Principi della comunicazione; differenze tra comunicazione e informazione; definizione del concetto di “notiziabilità” di una  news; modalità e strumenti di comunicazione.

L’evoluzione del processo di comunicazione

Principi di base del sistema professionale della comunicazione: etica e deontologia; Il valore strategico della comunicazione Pubblica e di impresa; Le principali discipline della comunicazione: non solo pubblicità; Il comunicatore: come cambiano ruoli e competenze con il web 3.0; Social media revolution e i trend della comunicazione digitale; Dalla carta al digitale: la evoluzione degli strumenti di base per la comunicazione.

Individuazione degli obiettivi della comunicazione

Psicologia Cognitiva e Sociale: Interagire (personalmente e/o mediante documenti) con il committente per individuare, chiarire o concordare gli obiettivi dell’azione di comunicazione; Semiotica: Redigere o analizzare il documento di precisazione degli obiettivi e dellerisorse per la comunicazione; Pragmatica della comunicazione: Interagire con diversi tipi di stakeolder.

Tecniche quantitative per la comunicazione e il marketing.

Strumenti di base della Statistica: la misura e l’analisi delle relazioni fra variabili, dipendenza in media, in distribuzione e lineare; Il trattamento di un questionario di consumo e di opinioni, atteggiamenti e intenzioni comportamentali; segmentazione delle opinioni mediante clustering e tecniche di riduzione della complessità; elementi di analisi dei dati non strutturati per la comunicazione, text mining; condurre interviste di diversi tipi (faccia a faccia, telefoniche, con uso di computer); raccogliere, mediante tecniche sia qualitative che quantitative, dati relativi al ricordo, alla comprensione e alla valutazione di messaggi comunicativi; codificare ed analizzare i dati raccolti applicando strategie di analisi statistica; interagire con altre figure professionali (di area economica, sociologica e statistica) operanti nel medesimo settore.

Prova pratica in situazione.

Prefigurazione di una strategia di comunicazione.

Perché comunicare: Definizione degli obiettivi della comunicazione e degli stakeholders; Quando comunicare: il messaggio è un punto di arrivo; A chi comunicare: segmentazione e targeting dei destinatari della comunicazione; Cosa comunicare: il messaggio, il suo contenuto, il processo di costruzione; Dove comunicare: identificazione strategica dei canali di comunicazione, costruzione di una campagna multicanale, utilizzo dei canali digitali, social ed instantmessaging.

Lo sviluppo del piano di comunicazione: parte generale

Dalla strategia alle modalità di contatto: interazione diretta e/o mediata, scala di interazione; Lo stile comunicativo: educativo, informativo, di intrattenimento.

Lo sviluppo del piano di comunicazione: Le azioni e le linee di intervento.

Definizione delle azioni: azioni di promozione; azioni di informazione; azioni di supporto; Definizione delle linee di intervento: la Comunicazione interna, la Rete territoriale, la Promozione del programma di comunicazione, l’Informazione sul programma di comunicazione, l’Informazione sulle fasi di attuazione e sui risultati del programma di comunicazione, i Programmi di comunicazione territoriale.

Lo sviluppo del piano di comunicazione: definizione dei canali e dei supporti di comunicazione.

Caratteristiche dei media tradizionali ed off-line: la TV, la radio, la pubblicità esterna; Caratteristiche dei new media: la multimedialità, il web; Caratteristiche dei social media: i principali social network e le dinamiche di interazione; Dal web 2.0 al web 3.0: Analisi del nuovo ambiente della comunicazione globale, Social Relationship ed EmotionBrowse, Analisi della Brand Reputation, Brand Reputation e Sentiment Analysis.

Lo sviluppo del piano di comunicazione: la creazione del network.

Stakeholder e network: definizione degli stakeholder, identificazione, sensibilità e bisogni, cosa si aspettano, quanto incidono sul piano di comunicazione. Evoluzione del concetto di network: dal network “fisico” al Social Network; La Social media strategy e la comunicazione; IstantCommunication; Social Event e comunicazione; La comunicazione e le campagne di Cause Related Marketing: transazione, joint promotion, licensing, joint fund raising, sponsorizzazioni.

La sviluppo del piano di comunicazione: network e social engagement.

Il calendario editoriale; Storytelling: raccontare la storia del committente; Real time contents: cavalcare i trend in tempo reale; Stimolo e moderazione della conversazione e del passaparola; Pianificare una campagna a pagamento su Facebook e Twitter; Monitoraggio delle conversazioni online e misurazione dei risultati.

La sviluppo del piano di comunicazione: il budget

Il preventivo di progetto: servizi e relativi dati economici da presentare al committente. Tecniche di budgeting. Analisi della distribuzione delle risorse La stipula di contratti di fornitura di servizio. Responsabilità e assicurazioni. Analisi di costi e ricavi. Uscite e controllo budgetario: la corretta allocazione delle risorse economiche. Il resoconto amministrativo. Il piano finanziario. Il bilancio consuntivo del piano di comunicazione. Metodi di valutazione dei risultati e validazione della campagna. Analisi degli strumenti finanziari di accesso al credito (anticipazioni bancarie etc.).

Prova pratica in situazione

Composizione dei contenuti comunicativi: scrivere i messaggi

Linguistica testuale e Semiotica del testo: identificare e selezionare nuclei informativi e tematici da trasformare in testo, sviluppare la mappa concettuale di un ipertesto; Psicolinguistica: usare consapevolmente termini ed espressioni come “puntatori logici”, usare consapevolmente le convenzioni legate alle diverse tipologie testuali (format e registri lessicali e stilistici), in funzione dell’emittente, degli obiettivi e dei destinatari della comunicazione.

Retorica Applicata e Document Design: gestire il vincolo e l’esplicitezza; individuare le relazioni efficaci tra contenuto e sua presentazione, in relazione a specifici format, contesti comunicativi e tipologie di pubblico; usare con pertinenza gli strumenti grafico-visivi legati al testo (formattazione, corpi e caratteri, elenchi, tabelle, grafici ecc.). Dall’idea al brainstorming: le tecniche di pensiero creativo.

Composizione dei contenuti comunicativi: il linguaggio verbale e non verbale

Teorie e Tecniche della comunicazione interpersonale: modelli, processi contesti; Comunicazione ed intenzionalità; Messaggi, codici e significati; Ascolto ed Empatia; Comunicazione, influenza e persuasione; Comunicazione e rappresentazione; Programmazione Neurolinguistica: analizzare gli interlocutori ed il contesto comunicativo; Le componenti linguistiche e metalinguistiche; Gli elementi della comunicazione verbale: il tono, il timbro, il tempo, il Volume, le Espressioni sonore; Gli elementi della comunicazione non verbale: Prossemica, Atteggiamento posturale e di movimento, Direzione dello sguardo, fisiognomica e mimica acquisita, i Gesti; Tecniche di leadership.

Composizione dei contenuti comunicativi: l’inglese per la comunicazione

Lessico della comunicazione, analisi degli stili comunicativi europei ed extra europei.

Composizione dei contenuti comunicativi: utilizzo degli applicativi informatici.

I principali applicativi informatici per l’elaborazione dei testi: utilizzo dei software più diffusi per la stesura e la corretta formattazione; Applicativi informatici per la realizzazione di tabelle, matrici e fogli di calcolo; Applicativi informatici per la realizzazione di presentazioni efficaci da Power Point a Prezi;

Applicativi informatici per la grafica ed il web design; Applicativi informatici per la gestione e l’analisi dei social network; Applicativi informatici per la  Sentiment Analysis: l’utilizzo di TRACKUR, HOOTSUITE, MENTION e SOCIALMENTION. Applicativi informatici per la gestione della InstantCommunication e Real Time communication.

Composizione dei contenuti comunicativi: utilizzo degli applicativi informatici.

Prova pratica in situazione

SICUREZZA E SALUTE SUI LUOGHI DI LAVORO

Sotto-modulo generale

Principi generali sulla Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro d.lgs.81/2008

Concetto di danno, di prevenzione  e di protezione

Organizzazione della prevenzione aziendale

Diritti e doveri , sanzioni per i vari soggetti aziendali

Organi di vigilanza  e Controllo e assistenza

Sotto-modulo specifico

Approfondimento sulle specifiche regole di sicurezza relative

MASSIMILIANO LENZI
Giornalista, scrittore, autore televisivo
Autore di diversi programmi televisivi, giornalista e scrittore per la…
GIULIA MORELLO
Autrice, regista e direttrice artistica
Direttrice artistica dell'organizzazione Earth Day Italia e CEO dell'azienda OGM…
ALESSANDRO POLCI
Esperto in marketing turistico territoriale e progettazione
Architetto e studioso del territorio. Svolge attività di ricerca, progettazione…
GIUSEPPE IANNICELLI
Giornalista esperto in comunicazione politica
Giornalista, conduttore radiofonico, direttore della rivista MSC Club News ed…
ALDO MONTI
Esperto in marketing, cultura e turismo
Consulente Aziendale ed Imprenditore. Docente nel settore del marketing e…
Comments are closed.
Orario di apertura

  • Lunedì9-13, 14-18
  • Martedì9-13, 14-18
  • Mercoledì9-13, 14-18
  • Giovedì9-13, 14-18
  • Venerdì9-13, 14-18
  • SabatoChiuso
  • DomenicaChiuso